lunedì 22 ottobre 2012

Richiesto sequestro penale contro Equitalia

Attilio Befera

Equitalia pignora beni a un hotel, il proprietario la denuncia

Nel mirino della Margi di Roberto Parenti il presidente nazionale Attilio Befera, l’ufficiale della riscossione dell’agenzia di Pistoia e il rappresentante della sede di Firenze

Secondo quanto ha denunciato Parenti Roberto, residente a Pescia, e Amministratore della Ditta Margi S.r.l. che gestisce l’hotel Dei Fiori a Pescia, Equitalia, tramite l’ufficiale della riscossione P.F. “con artifizi e raggiri” - come si legge nella denuncia/querela presentata ai Carabinieri di Pescia per  abuso di ufficio, tentativo di illecito arricchimento, insolvenza fraudolenta, dichiarazione di falso - dopo “essersi introdotto il 16 dicembre 2010 presso l’Hotel dei Fiori gestione Margi S.r.l.” ha eseguito “un illecito pignoramento mobiliare di beni in uso alla Margi S.r.l., e non appartenenti invece alla esecutata Hotel Dei Fiori S.r.l. titolare del decreto di pignoramento”.   

Parenti ha anche denunciato R. R. rappresentante di Equitalia Cerit, di Firenze “per aver proseguito, seppur a conoscenza di un illecito pignoramento, e dell’intervenuto fallimento della ditta Hotel dei Fiori S.r.l., la causa di opposizione di terzo contro la Margi S.r.l”.

Denunciato infine anche il Presidente di Equitalia, Attilio Befera “per non aver vigilato sull’operato dei suoi subalterni, permettendo così di effettuare pignoramenti, al solo fine di produrre illeciti arricchimenti in favore di Equitalia, nonché di un tentativo di sottrarre beni alla Curatela fallimentare H.D.Fiori S.r.l. facendo indire per ben due volte aste di vendita sul posto, deserte -  Maggio e giugno 2011 - ignorando, poi, le reiterate missive di richieste di asporto merce pignorata, con gravi danni di immagine, ed economici alla ditta scrivente, e per ultimo di essere,”Equitalia”, insolvente con i pagamenti; come da fatture emesse, e mai contestate per avere occupato, nr. 30 stanze”,  lasciandovi la merce illegalmente pignorata alla Margi S.r.l.,.limitando così la ricettività dell’Albergo”. 

Per questo motivo Parenti ha chiesto all’Autorità Giudiziaria di voler procedere contro Equitalia anche con un sequestro preventivo penale di beni per 2 milioni di euro.

Nessun commento:

Posta un commento