giovedì 28 febbraio 2013

Marra offre assistenza legale a Pizzarotti

Marra offre assistenza legale a Pizzarotti: "recupera i soldi rubati al comune dalle banche"

Marra offre a Pizzarotti assistenza legale gratuita per far recuperare al Comune di Parma buona parte dei 550 milioni indebitamente pretesi dalle banche.

Caro Pizzarotti, in relazione alle contestazioni della tua cittadinanza per l'eccessivo indebitamento del comune di Parma verso le banche (550 milioni), voglio suggerirti l'unica soluzione possibile:  fare causa alle banche per far rifare in sede giuridiziaria il saldo dei debiti secondo corretti criteri e contestare così la parte di credito illegittimo, perché la giurisprudenza è ormai così conforme nel ritenere errati i criteri di calcolo delle banche che addirittura la Corte dei Conti, in materia di derivati, ha statuito la responsabilità civile e penale degli amministratori degli enti che non le citino in giudizio.
Tantopiù che, se non lo farai, la situazione nei mesi prossimi si aggraverà, perché non siamo al culmine dei record negativi stabiliti dal governo del PUB (Partito Unico delle Banche).

Una possibilità — quella di recuperare le differenze frutto anche solo degli interessi anatocistici (addebito trimestrale anziché annuale dei tassi), degli accrediti tardivi dei versamenti, e delle commissioni di massimo scoperto eccetera, che riguarda chiunque abbia a che fare con le banche, e di cui hai peraltro, come Sindaco, il dovere di informare la tua cittadinanza.
L'unica cosa, infatti, di cui ormai sono ricche le aziende sono i crediti verso le banche per i soldi che esse hanno rubato loro, ed è ingiusto che non lo si dica, perché, da avvocato che fa questo tipo di cause contro le banche dal 1980, ti posso assicurare che sono cause che si vincono sistematicamente.
Anzi, visto che come PAS abbiamo offerto di fare la consulenza e l'assistenza gratuita a tutti gli enti, mandaci pure la documentazione, così noi ricalcoliamo i saldi e facciamo una relazione che poi pubblichiamo in Internet per sottoporla all'opinione pubblica.
Azioni giudiziarie che non sono per spiccioli, perché a fronte del 13,80% medio che le banche hanno rubato negli ultimi dieci anni, oltre un 10% è illecito, e questo è pure l'ordine di grandezza che, sempre più, la magistratura ormai riconosce, con delle sentenze che, già in primo grado, oscillano intorno al 40/70% del dovuto.
Cause che, caro Pizzarotti, non farà (per il momento) né il PD né il PDl, ma che voi invece, se siete diversi come dite, dovete fare!
Contando dunque tu voglia procedere, per farlo devi inviarci in copia, possibilmente scannerizzata, tutta la documentazione e una breve relazione. Dopo di che, ti diremo in breve quanti milioni le banche hanno indebitamente sottratto al tuo comune e come fare per recuperarle. Un'azione che oltretutto vi consentirebbe di chiarire i vostri rapporto con il potere bancario, con il quale, secondo molti, il vostreo leader sarebbe colluso, visto che da anni ha smesso di parlare della questione del signoraggio, che spiegava ardentemente negli spettacoli fino a una decina di anni fa..


Alfonso Luigi Marra

4 commenti:

  1. Ciao! Per tutte le vostre necessità di prestito di denaro o finanziamento solo uno su di voi del progetto aiuta la signora cinzia. Lei ha aiutato ad per avere un prestito di 15.000€ di anticipo sicuro e gratuito.
    e-mail: cinziamilani62@gmail.com

    RispondiElimina

  2. Voi che siete alla ricerca di prestito di denaro, non so come voi annunciare la mia gioia poiché essendo io anche alla ricerca di prestito, sono caduto sul sig. di affari francese. Mi ha assegnato un prestito di 55.000€. Allora ho deciso di annunciare quest'opportunità a voi che non avete il favore delle banche o che avevano dovuto fare a prestatori disonesti che non fanno che approfittare della personalità di altra; avete un progetto o una necessità di finanziamento, potete scrivergli e spiegargli la vostra situazione; vi aiuterà se è convinto della vostra onestà la sua posta elettronica è: maurocallipo94@gmail.com

    RispondiElimina

  3. Ho visto prove fatte da molte persone sul Sig. Muscolino Giovanni, così lo ho contattato per ottenere il mio prestito di 35.000€, regolare i miei debiti e realizzare il mio progetto. è con il sig. Muscolino Giovanni che la vita, il mio sorrida nuovamente è Signore. di cuore semplice e molto comprensiva vi giuro in nome di dio che esistono veramente privati prestatori. Ecco la sua posta elettronica: muscolinogiovanni61@gmail.com

    RispondiElimina
  4. Questa prova è vero prestito. Sono una donna con 2 figli. Dalla morte del mio marito, mi sono trovato in difficoltà. E sono stato respinto da banche. Ho letto una prova di prestito che ha parlato di un uomo onesto e serio che il mio aiutare per un prestito di 45.000€. Allora ho deciso di annunciare quest'opportunità a voi che non avete il favore delle banche ecco sono e-mail: muscolinogiovanni61@gmail.com

    RispondiElimina